AVERSA (CASERTA) – Vittoria storica per la Sigma Aversa. La formazione normanna conquista il primo successo in Serie A2 Unipol Sai e regala una gioia attesa 31 anni. Prestazione super dei ragazzi di coach Bosco che davanti ad un PalaJacazzi che ha tifato dal primo all’ultimo minuto hanno concluso la gara al tie-break regalandosi 2 punti preziosissimi in classifica.

PRIMO SET. Parte subito forte la Sigma Aversa: ace di Libraro e attacco out dei marchigiani ed è già 4-1. Si iscrive subito a referto anche Hister: pipe da applausi e 7-4. Quando il vantaggio aumenta (10-6) il tecnico della GoldenPlast Potenza Picena Di Pinto richiama i suoi ragazzi in panchina per un ‘discrezionale’ ma con il capitano normanno al servizio la ricezione avversaria non tiene e in pochi minuti la Sigma è avanti 14-6. Due attacchi vincenti dell’opposto Santangelo e la squadra del presidente Di Meo resta con 7 punti di vantaggio da amministrare (16-9). Servizio vincente di Hister che piega le mani alla ricezione: 19-11. Diagonale da urlo di Libraro ed ace di Robbiati e il tabellone recita 22-13. Giacobelli chiude uno scambio lunghissimo con un preciso tocco a rete e regala 8 set point (24-16). Potenza Picena ne annulla due (ace di Biglino) ma Santangelo regala il cambio campo sul 25-18.

SECONDO SET. Grandissimo equilibrio nel secondo parziale. Primo doppio vantaggio della GoldenPlast Potenza Picena col muro di Biglino (7-9). Il vantaggio dei marchigiani di Di Pinto aumenta (8-11) e subito coach Bosco chiama time-out discrezionale per riportare un po’ di tranquillità nella sua Sigma Aversa. Piccolo passaggio a vuoto dei padroni di casa e gli avversari provano l’allungo (11-16). Quando la contesa è sul 12-18 il tecnico della formazione cara al presidente Di Meo chiama time-out per cercare di trovare gli spazi giusti nella difesa avversaria e ottenere il cambio palla. Il PalaJacazzi capisce il momento di difficoltà ed aumenta i decibel del tifo: Libraro trova due servizi vincenti consecutivi e il distacco diminuisce (16-19). Ma il set ormai ha un padrone: il divario non si annulla e con un muro gli ospiti chiudono 18-25.

TERZO SET. La Sigma Aversa rientra in campo con gli occhi cattivi: due muri che infiammano il palazzetto (di Giacobelli e Libraro) e subito 5-1. La GoldenPlast tiene in difesa e a muro fa male: Biglino sigla il -1 (9-8). Il pareggio arriva sul fallo di Santangelo (è in seconda linea e pesta attaccando la linea dei tre metri) che regala ai marchigiani l’11-11. Si accende il PalaJacazzi: muro di Giacobelli e attacco out degli ospiti e Sigma Aversa che torna +3 (14-11). C’è grande pallavolo ma anche tanti errori da parte di entrambe le squadre: Potenza Picena riesce ad arrivare nuovamente -1 (17-16). Il ventesimo punto della Sigma Aversa (20-18) porta la firma di Hister. Due muri consecutivi di Robbiati e normanni che si portano 22-18. Mani e fuori di Hister e 24-19. Robbiati a muro si prende gli applausi di tutti chiudendo subito i conti (25-19).

QUARTO SET. Punto a punto fino a 5 pari poi la GoldenPlast Potenza Picena si porta +2 (5-7) col punto di Argenta. Ma la squadra di Bosco recupera immediatamente (7-7). Nessuna squadra riesce a mettere la freccia. E’ ancora Argenta a portare avanti i suoi con l’ace che cade in zona di conflitto e garantisce l’11-13 alla GoldenPlast. E quindi a questo punto Giacobelli si carica la squadra sulle spalle: due ‘blocks’ di fila e pareggio che riporta la contesa sul 16 pari. Muro di Bellini su Santangelo e quindi di Argenta su Libraro e nuovamente +3 Potenza Picena (17-20). La Sigma non molla e costringe a chiamare ‘discrezionale’ coach Di Pinto sul 20-21. Il pareggio è nell’aria e arriva col punto di Libraro del 23-23. L’atmosfera è incandescente. Biglino con un primo tempo firma il 23-24. Codarin col muro manda la sfida al tie-break 23-25.

QUINTO SET. In cinque punti ben 4 sono della Sigma Aversa. E l’allenatore di Potenza Picena chiama subito time-out. Al rientro in campo i marchigiani alzano il muro e trovano il pari. Punto a punto con un PalaJacazzi che non smette mai di incitare. Al cambio campo la squadra di Bosco è un punto avanti. Doppio vantaggio col muro da brividi di capitan Libraro (10-8). Sulla successiva ricezione errata della GoldenPlast ne approfitta Santangelo con un attacco in diagonale che trova l’incrocio delle linee (11-8), lo stesso opposto normanno sigla il 13-10 e poi si regala, sempre il diagonale, 4 palle match. L’errore in attacco degli ospiti porta la squadra del presidente Di Meo a conquistare due punti che fanno morale in vista delle prossime due gare esterne, contro Lagonegro e Club Italia.

SIGMA AVERSA – GOLDENPLAST POTENZA PICENA (25-18; 18-25; 25-19; 23-25; 15-12)

SIGMA AVERSA: Di Florio 1, Santangelo 24, Vacchiano (L), Putini 1, Razzetto, Libraro 18, Hister 16, Robbiati 9, De Rosas, Valla, Montò, Giacobelli 13. All. Pasquale Bosco. Secondo all. Alfonso Bosco

GOLDENPLAST POTENZA PICENA: Casulli (L), Codarin 7, Colarusso, Bucciarelli, Cristofaletti, Zonca 3, Bellini 19, Visentin 4, Argenta 28, Biglino 12, Marcovecchio, Lazzaretto 5. All. Di Pinto. Secondo all. Martinelli

ARBITRI: Palumbo di Cosenza e De Sensi di Lamezia Terme

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here