CASERTA –  La 17a giornata del campionato provinciale di Calcio ASI riserva non poche sorprese come le sfide nella parte alta della classifica tra Atletico Marcianise e Talamonti oltre che il pareggio del San Francesco che perde punti per strada verso la fine della “regular season”
Le sintesi.  Pareggio giusto tra San Francesco e Tescoma con i padroni di casa costretti ad esiliare al caduti di Superga di San Prisco per problemi di disponibilità del campo. Due reti nei primi 15 minuti: prima vantaggio ospite su disattenzione del duo Morgillo-Di Nuzzo, apparso in giornata no. Sotto tono altri compagni di squadra ma pallino del gioco sempre in mano e pareggio mantenuto da Basilicata che para di tutto ma non può nulla sulla bella azione corale conclusa da un ancora piu convincente Palmieri. I cambi di Lettieri non sortiscono l’effetto desiderato, nonostante la freschezza ed il tempo a disposizione i nuovi entrati non cambiano il corso della partita. Sul campo di Casolla si prospetta una partita non facile per la capolista contro un Victoria Casa Hirta molto ben organizzato.
Dopo una decina di minuti di studio ci pensa l’esterno Gaetano Di Gennaro a portare in vantaggio lo Sporting con un sinistro forte e preciso che non dà scampo al portiere avversario ed è 1 a 0 ma la squadra di casa cerca invano il pareggio ma è il numero 7 Daci che con un sinistro a giro un altro eurogoal porta la capolista sul 2 a 0.
La squadra di casa va vicina al goal in un paio di occasioni colpendo una traversa e alcune mischie su calcio d’angolo ma il primo tempo finisce così.
Nella ripresa dopo aver sciupato un paio di occasioni bomber Losano a tu per tu con il portiere sfoggia un perfetto assist per Daci che sigla il 3 a 0.
La partita sembra chiusa ma la riaprono i padroni di casa guidati dall’ex Sorgente autore di una buona partita che dopo vari tentativi ben neutralizzati dal portiere Bencivenga autore di 2 o 3 interventi a dir poco miracolosi cmq trovano il goal del 3 a 1.
Ma in contropiede arriva il 4 a 1 di Palmieri che chiude di nuovo la pratica ma a riaprirla ci pensa l’arbitro concedendo un rigore dubbio ai padroni di casa ed è 4 a 2 per lo Sporting.
Ma a pochi attimi dal termine arriva il 5 a 2 di Daci con un perfetto tiro dai 20 metri.
Finisce così e lo Sporting non molla la vetta della classifica da segnalare la grande voglia di vincere sempre di questa squadra che al momento la rende così continua e spietata con le avversarie. Grande partita quella giocata ieri a Caserta tra due formazioni davvero di altissimo livello in questo campionato, lo dice la classifica, ma soprattutto ha detto ieri il campo. Un grande equilibrio ha caratterizzato gli 80 minuti, in cui si sono visite qualità tecniche ed organizzazione di gioco di grande qualità. È Dallarino, con un calcio piazzato alla Pirlo a portare in vantaggio i marcianisani nel primo tempo, dopo diverse occasioni create dalle due squadre. La ripresa inizia con grande determinazione da parte dei padroni, bravi a centrocampo è sugli esterni a creare qualche occasione da gol, che arriva su calcio piazzato a metà del secondo tempo. Veemente è la reazione del Marcianise, che nell’arco di tre minuti colpisce due volte la traversa, per poi passare definitivamente a dieci minuti dalla fine con il solito Ferrari, capocannoniere dell’Atletico. Equilibrio tattico e tecnico hanno sviluppato una partita di categoria certamente superiore, data la presenza di tanti ex calciatori da una parte e dall’altra. Alla fine il Marcianise ha vinto, sfruttando la compattezza di centrocampo e difesa  la freschezza dei suoi attaccanti, quella freschezza che quasi sempre determina il risultato.

LASCIA UN COMMENTO