CASERTA – Il weekend della Domenica delle Palme ha portato risultati importanti nel campionato provinciale di calcio ASI di Caserta, regalando sorprese sia in A1 che in A2. La prima è data sicuramente data dal big match stravinto dallo United Marcianise ai danni dello Sporting Macerata, a cui fa eco la vittoria dell’Atletico Marcianise sull’Amatori Vitulazio che conferma la leadership della classifica assieme a Talamonti, che con una vittoria sofferta sul Sant’Anastasia tallona a pari punti la capolista in attesa del big match che si giocherà tra due settimane. Nel campionato delle piccole invece risuona il mezzo passo falso del Real Mandrill, che regala la vetta della classifica alla San Francesco Dreaming Soccer che si porta a  +1 sul Gabriella calcio, in casa contro la Cansoccer oltre al tennistico pareggio tra Moving Art Academy e Sparta Alex, capaci di realizzare 12 gol totali nell’arco dei 90 minuti.

Le sintesi -Sul sintetico della struttura di Terra Di Lavoro lo United parte subito forte e dopo un quarto d’ora e già 2-0 per i padroni di casa che sembrano avere un altro passo ma lo Sporting con Losano trova il goal del 2-1 che sembra riaprire la partita e in un paio di occasioni va anche vicino al pareggio ma lo United si porta sul 3-1 e sembra che abbia in mano la partita a causa di uno Sporting spento e rinunciatario decimato anche dalle numerose assenze e probabilmente scarico mentalmente per affrontare questa durissima A1 dopo una Regular Season perfetta. Nella ripresa si aspetta una reazione dello Sporting ma dopo appena 5 minuti arriva il 4-1 che sembra veramente spezzare le gambe e lo United vedendo ormai l’avversario in difficoltà affonda il colpo siglando in 10 minuti il 5-1 e il 6-1. Clamoroso il modo e la facilità di come lo United va in rete,ma finalmente lo Sporting abbozza una piccola reazione e negli ultimi 20 minuti trova prima il goal del 6-2 con Cassella e poco dopo anche il 6-3 con una magistrale punizione all’incrocio di Rinaldi quando ormai mancano più o meno lo Sporting sfiora in più occasioni il goal del 6-4 che avrebbe reso meno amaro questo pomeriggio da dimenticare e infatti a chiudere la partita all’ultimo minuto è un rigore per lo United che porta il risultato finale sul 7-3. Finisce così per lo Sporting mai stato così in crisi di risultati e con una prestazione e un pomeriggio da dimenticare in fretta per cercare nelle prossime 4 giornate di riscattare giornate come queste e rialzarsi in fretta in vista dei prossimi obiettivi stagionali come la Coppa e la Finale di SuperCoppa a Giugno. La gara disputata al centro sportivo di Marcianise “Terra di Lavoro”, ha visto di fronte due tra le formazioni più blasonate del campionato ASI Caserta, che hanno dato vita ad uno spettacolo davvero di alto livello. Pronti via e la formazione di casa passa con un gol incredibile del centravanti Ferrari, oggi più che mai irrefrenabile, il quale si è ripetuto per altre due volte in dieci minuti, portando il risultato sul tre a zero. Il Marcianise si rilassa, il Vitulazio ne approfitta per accorciare le distanze fino a portarsi sul 3-2. Il secondo tempo, vede ancora le compagini scontrarsi, senza risparmiarsi, per cercare la vittoria ed i tre punti, preziosi per gli ospiti ma ancora di più per il Marcianise. Ed è stata proprio questa necessità a dare una ulteriore spinta ai ragazzi del presidente Belforte e di mister Giuliano Tartaglione, per arrivare alla vittoria finale. Infatti, dopo aver resistito ad alcuni attacchi degli ospiti, in verità non pericolosissimi, ci ha pensato l’altro bomber prezioso, Dallarino, a chiudere i conti con un destro da fuori area imprendibile per l’estremo difensore avversario. Il resto è scorso con una gestione esemplare del risultato del Marcianise. Da evidenziare che, nonostante il tanto caldo, le squadre hanno corso tantissimo. La San Francesco sale al comando della classifica dominando la gara contro il Victoria casa Hirta sul pezzo fino al possibile. Mezz’ora di grande calcio per gli ospiti che mettono in mostra qualità tecniche importanti. Il 433 iniziale non lascia spazio ad interpretazioni e Palmieri sale in cattedra con una tripletta da vero trascinatore, uno di quegli attaccanti che tutti vorrebbero. Poi ci pensa il folletto Delle Cave a regalare una vera e propria perla prima di Marchese e Costantino. Molto bene tra i nuovi entrati Zimbardi mentre si distinguono sin dall’inizio Battosegola, Falco e Verdicchio. Un 2-6 tennistico che lancia la compagine di Arienzo al primo posto in classifica. Quella tra Shark Team e Gaetano Addio è stata una partita disputata con grande equilibrio ed in bilico fino agli ultimi 5 minuti. Un primo tempo un po’ più sotto il segno della Gaetano che realizza nei primi minuti il gol del vantaggio, ma la Shark non molla e con varie azioni cerca il pareggio senza riuscirci . Secondo tempo più di marca Sharkiana che prova in più riprese ad infilare la difesa avversaria , ma sulle tre più ghiotte occasioni, Formicola ne riesce a realizzare solo una firmando il momentaneo pareggio, ma fallendo poi il 2-2 . Nei minuti di recupero l’auto gol del provvisorio portiere, causa infortunio di quelli di ruolo , chiude il match su un bugiardo 3-1, che nonostante la sconfitta vede un’ottima Shark Team.

LASCIA UN COMMENTO