CASERTA –  Nonostante il freddo il campionato di provinciale di calcio ad 11 ASI non si ferma e, stando ad alcune notizie, pare che quello del responsabile Agnelo Laurenza sia davvero l’unico campionato a non aver sofferto “l’effetto neve” di questo inizio d’anno solare. Tanti i risultati importanti come le larghe vittorie di tutte le prime della classe, che confermano la loro leadership nonostante le indecisioni delle ultime settimane. Nota stonata invece per l’Atletico Marcianise che cade in casa contro il Real Sprtaco chiudendo una striscia lunghissima di risultati utili consecutivi.

Le sintesi. L’Audace San Marco si impone in casa del Real Borbonica e si conferma a sole 8 lunghezze dalla vetta, con un vataggio di undici punti per entrare nell’A1. Vittoria in casa invece per il Gabriella Calcio, squadra che crea tanto in campo ma che poi non riesce a confezionare la vittoria. Con questa buona prova di forza (4-1 sul Real madrill) gli uomini di  Scalfati portano a casa 3 punti importantissimi. L’Indipendete frena la sua corsa e si fa raggiungere dal Gabriella, pareggiando 2 pari contro lo Sparta Lex. Punto importante invece per la Moving Art Academy che frena una Cansoccer in gran forma, lanciatissima nelle ultime settimane verso la A1. Lo United Marcianise prova ad imitare l’Audace San Marco battendo in trasferta lo Shark Team. Tropa ovviamente la differenza tra le due squadre, con “gli squali” che non potevano fare nulla contro i campioni in carica. Vince, con non poche difficoltà, il Talamonti Soccer che prova a ricominciare al meglio il nuovo anno cercando di tenere l’Audace San MArco a debita distanza. Cade in casa l’Oasi Sant’Anastasia contro la San Francesco Dreaming Soccer nel big match dell 14a giornata. Come già anticipato dura sconfitta dell’Ateltico Marcianise che si fa fermare nettamente in casa contro una delle compagini storiche di questeo campionato: il Real Spartaco. Vittoria importante anche per l’Amatori Vitulazio che passa 2-6 in casa della Tescoma. Sul campo di Terra di Lavoro di Marcianise i padroni di casa del Phoenix ospitano la corazzata dello Sporting.Un pò di turnover per la squadra di mister D’addio che nonostante tutto parte subito forte ma non riesce a sbloccare il risultato nei primi minuti ma dopo varie occasioni sprecate ci pensa Di Monaco che elude il fuorigioco degli avversari e con un tap in sotto porta timbra il goal del 0-1 tra le proteste dei padroni di casa,poco dopo grazie al esperto Gaetano Di Gennaro arriva il goal del 0-2 che da tranquillità allo Sporting. La ripresa inizia con 5 sostituzioni per lo Sporting ma la mentalità e la filosofia di gioco non cambia ed è subito 0-3 con una magia di Rinaldi dai 20 metri.Al primo calo di concentrazione la squadra di casa trova il goal della speranza dai 25 metri ed è 1-3.Il monologo è sempre lo stesso e lo Sporting spreca tanto ma quasi allo scadere l’arbitro fischia un calcio di rigore per gli ospiti tra le proteste su un fallo su Cassella e dagli 11 metri si presenta il numero 8 Di Gennaro che spiazza il portiere e firma la sua doppietta personale.Finisce 1-4 e riprende la marcia interrotta sabato scorso in casa.

LASCIA UN COMMENTO