CERRETO – Domenica 19 Marzo ore 18.00. La Rey Futsal Marcianise arriva al Palazzetto di Cerreto con qualche assente illustre ma con la caparbietà e la determinazione di una grande squadra. L’obiettivo prima di entrare in campo era solo ed unicamente quello di vincere la partita. I ragazzi ci sono andati vicini ed hanno sfornato una prestazione da vera grande squadra, con dei direttori d’orchestra davvero stupefacenti. Parliamo di mister Matrisciano e Tommaso Cutillo , allenatore-giocatore della squadra. Il capitano a bordo campo è stato davvero unico, con una grinta e una tenacia fuori dalla normalità. Ma riavvolgiamo il nastro e partiamo da capo. La Libertas parte forte schiacciando Rey nella propria metà campo fino al vantaggio che porta i cerretesi sull’uno a zero.

La reazione arriva subito con De Martino e Scialla che si travestono da supereroi e sfiorano più volte il gol. Ma l’occasione più ghiotta per pareggiare arriva al 18′ con un penalty assegnato alla Rey per un contatto scorretto su Generoso Scialla, sul dischetto si presenta Silvestre che però si fa ipnotizzare dal portiere avversario. Punto e a capo.
La prima frazione di gioco non può però finire con un risultato così impari e quindi ci pensa Generoso Scialla con un tocco sotto la porta su assist di De Martino a ristabilire la parità.
Il secondo tempo è tutta un’altra storia con la Rey Futsal che gioca e macina un vero calcio a 5 con Silvestre che diventa un muro invalicabile. Ma le disattenzioni costano care e al primo errore ecco il vantaggio locale col risultato che si fissa sul 2-1. Dopo l’infortunio di Carozza sull’out sinistro si alternano Di Giovanni e Berni, entrambi con una prestazione davvero eccezionale. Il numero sette giallo-nero viene invocato ad alta voce dalla platea con cori e fischi di cattivo gusto, ma si vede che gli fanno abbastanza bene. Prima si infila tra il portiere e il difensore mettendo dentro il gol del pareggio, e poi con una gran puntata sfodera il classico canestro da tre punti, con un sinistro che si mette sotto l’incrocio.
L’abbraccio con Matrisciano è da lacrime agli occhi.
È 2-3 e mancano sei minuti al termine.
A tre minuti dal fischio finale arriva il pareggio locale complice un errore di Piccirillo (infortunatosi poco prima al braccio) che consegna il pareggio alla Libertas Cerreto. Finisce così, tra polemiche e rammarici.
Ora, appuntamento a martedì 21 Marzo quando al Palanoia arriverà il Dionis Castelvenere prima della delicata trasferta di sabato prossimo con il Partizan Matese, fresco vincitore del derby con il Futsal Matese.
Ci teniamo a fare i complimenti a tutti, dal mister all’immenso Tommaso Cutillo, grande trascinatore quest’oggi, passando per Silvestre, Di Giovanni, De Martino, Scialla, Carozza, Berni, Piccirillo, Salzillo, Kamliche, Posillipo ,Nicoló ed il dirigente accompagnatore Antonio Piccirillo. Una prestazione fantastica.
#DaleRey⚽ #RFM

LASCIA UN COMMENTO