AVERSA (CASERTA) – Grinta, determinazione e cuore: questo serve alla Sigma Aversa per conquistare il primo successo in Serie A. Domani sera, alle 19.30, la squadra guidata da coach Pasquale Bosco proverà a regalare la gioia della vittoria a quei tifosi che stanno aspettando da oltre 31 anni. Al PalaJacazzi arriverà la formazione marchigiana del GoldenPlast Potenza Picena che domenica scorsa è riuscita a rimontare con l’Aurispa Alessano (era sotto 0-2) e vincere al tie-break. I normanni del presidente Sergio Di Meo invece sono incappati in due sconfitte nelle prime due gare di questo campionato di Serie A2 Unipol Sai. Dopo il ko in terra laziale con la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, è infatti arrivato anche l’1-3 ad opera della Bcc Castellana Grotte e quindi la classifica vede adesso la Sigma Aversa ferma con un solo punticino. Serve quella vittoria che potrebbe lanciare capitan Enrico Libraro e compagni verso una maggiore tranquillità in vista delle prossime due trasferte di campionato contro le Basi Grafiche Geosat Lagonegro (domenica 30 ottobre alle 19.30) e Club Italia Crai Roma (sabato 5 novembre ore 20.30). La voglia di riscatto di certo non manca così come conferma l’allenatore Pasquale Bosco: “Abbiamo lavorato tanto in questa settimana per correggere gli errori commessi domenica scorsa contro Castellana Grotte – ha affermato il tecnico della Sigma Aversa – anche perché vogliamo immediatamente cancellare le ultime due sconfitte e riprenderci quello a cui siamo stati abituati l’anno scorso: la vittoria. Vogliamo i tre punti in palio anche perché adesso il buon gioco deve portare anche dei risultati. Affrontiamo una squadra che è da prendere con le molle: ha pochi punti deboli e servirà la gara perfetta per riuscire a portare a casa il risultato”. La GoldenPlast Potenza Picena è avversario da non sottovalutare anche perché “è una signora squadra – continua Bosco – che non regala assolutamente nulla e che lotta su ogni pallone. Noi abbiamo bisogno di giocare al massimo dal primo all’ultimo punto perché i nostri avversari ci daranno sicuramente filo da torcere. Bisogna ridurre al minimo gli errori e tenere sempre altissima la concentrazione”. Non può mancare l’appello ai tifosi a seguire la gara al PalaJacazzi: “Vincere davanti ai nostri supporter è un qualcosa di straordinario. Trasmettono un calore eccezionale e già domenica scorsa contro Castellana è stato uno spettacolo vederli incitare la squadra per tutti i 4 set. Abbiamo bisogno di tutti perché c’è un sogno da realizzare, e vogliamo farlo con loro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here