E’ finito 87-72 il primo quarto dell’edizione 2022 delle Final Eight di Coppa Italia. La Givova Scafati si è aggiudicata il successo contro la Novipiù Casale Monferrato e lo ha fatto con pieno merito, grazie ad una sfida intensa e determinata.

Coach Rossi decide di tenere fuori Raucci per questa sfida, mentre il suo dirimpettaio Valentini è costretto a fare a meno per infortunio di Okeke, L. Valentini e Williams (in panchina solo per onore di firma).

Le buone percentuali di tiro e l’intensità difensiva alla fine ha fatto la differenza, nonostante il dominio dei piemontesi sotto i tabelloni.

LA PARTITA

La sfida entra subito nel vivo, con ritmi intensi. Inizia bene in attacco la compagine piemontese, con Ghirlanda sugli scudi (3-4 al 3’), mentre quella campana appare inizialmente in difficoltà in difesa (troppi rimbalzi in attacco concessi all’avversario), ma poi in ripresa con la girandola dei cambi, il gioco spalle a canestro dei propri lunghi e la regia lucida di Monaldi (16-8 al 7’). Molti errori in fase realizzativa caratterizzano gli ultimi minuti del primo quarto, che premia comunque il lavoro degli uomini di coach Rossi, che costringono gli avversari a cambiare difesa (da uomo a zona), chiudendo in doppia cifra di vantaggio 19-8.

La Novipiù inizia la seconda frazione a spron battuto, provando ad accorciare le distanze con una difesa aggressiva e con un attacco lucido, che trova importanti canestri da capitan Martinoni (26-20 al 15’), mentre i gialloblù faticano a trovare con continuità la via del canestro. Le maglie della difesa di Casale si stringono in maniera significativa, tanto che la sfida viene praticamente riaperta (32-30 al 19’). Una tripla di Sarto ribalta addirittura il risultato (32-33), prima che la sirena dell’intervallo lungo fermi il punteggio sul minimo vantaggio scafatese sul 34-33.

In avvio di ripresa, Ikangi è la spina nel fianco della difesa avversaria (39-35 al 22’). Con due triple di fila, Sarto e Formenti riportano però avanti la compagine rossoblù (41-42 al 24’), che nei minuti successivi allarga la forbice del divario (44-47 al 26’). Aumentando la pressione difensiva, gli scafatesi recuperano qualche prezioso possesso e provano così a rialzare nuovamente la testa (53-47 al 28’), grazie al contributo di Ambrosin, tra i principali artefici del 61-52 con cui si chiude il terzo periodo.

Con lo stesso spirito gagliardo la Givova affronta la prima parte dell’ultima frazione, ritrovando la doppia cifra di vantaggio (65-54 al 32’). Mobio è indemoniato da entrambe le parti del campo (68-56 al 33’), trova manforte in Daniel, Ambrosin e Rossato, consentendo a Scafati di allungare sull’avversario, raggiungendo il massimo vantaggio (79-64 al 37’). Lentamente Casale esce di scena, calano le energie fisiche e mentali, al cospetto di una formazione, quella gialloblù, che invece non cala di intensità, nonostante il vantaggio accumulato, e vince meritatamente con il punteggio finale

Coach Alessandro Rossi: «Era una partita che mostrava delle insidie e che, a parte il secondo quarto, abbiamo tenuto in mano. Abbiamo sempre creduto nelle cose che facciamo, anche quando abbiamo passaggi a vuoto. Usciamo dal campo con 87 punti fatti, buone percentuale e una difesa che è cresciuta nel secondo tempo. Queste partite ci servono per capire a che livello siamo e quali sono le cose da correggere. Siamo felici di avere avuto accesso alle semifinali, siamo pronti e lo faremo a testa alta. Dobbiamo lavorare sui nostri punti di forza, tra cui il gioco aggressivo ed intenso, anche se non ci riesce sempre per merito degli avversari. Dobbiamo essere sempre coesi e compatti».

I TABELLINI

GIVOVA SCAFATI – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 87-72

GIVOVA SCAFATI: Mobio 5, Daniel 15, Parravicini 3, De Laurentiis 6, Ambrosin 7, Clarke 9, Rossato 9, Monaldi 12, Cucci 11, Ikangi 10. Allenatore: Rossi Alessandro. Assistente Allenatore: Nanni Francesco.

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Sarto 16, Valentini 7, Formenti 8, Sirchia 3, Williams n. e., Lomele 2, Martinoni 13, Ghirlanda 8, Leggio 12, Hill-mais 3. Allenatore: Valentini Andrea. Assistenti Allenatori: Comazzi Stefano, Piastra Giovanni.

ARBITRI: Caforio Angelo di Brindisi, Pellicani Nicholas di Ronchi dei Legionari (Go), Di Toro Claudio di Perugia.

NOTE: Parziali: 19-8; 15-25; 26-19; 27-20. Falli: Scafati 20; Casale Monferrato 17. Usciti per cinque falli: Hill-mais. Espulsi: nessuno. Tiri dal campo: Scafati 30/64 (46,9%); Casale Monferrato 26/59 (44,1%). Tiri da due: Scafati 17/35 (48,6%); Casale Monferrato 17/30 (56,7%). Tiri da tre: Scafati 13/29 (44,8%); Casale Monferrato 9/29 (31,0%). Tiri liberi: Scafati 14/19 (73,7%); Casale Monferrato 11/13 (84,6%). Rimbalzi: Scafati 33 (9 off.; 24 dif.); Casale Monferrato 38 (11 off.; 27 dif.). Assist: Scafati 17; Casale Monferrato 13. Palle perse: Scafati 8; Casale Monferrato 16. Palle recuperate: Scafati 9; Casale Monferrato 5. Stoppate: Scafati 1; Chieti 3.

LASCIA UN COMMENTO