SANTA MARIA CAPUA VETERE (CASERTA) – Il derby di ‘Terra di Lavoro’ tra Gladiator ed Aversa Normanna, andato in scena oggi allo stadio ‘Mario Piccirillo’, si conclude sul risultato di 2 a 2. La formazione granata conquista un punto prezioso in classifica mantenendo dieci punti di vantaggio sul Castrovillari, terzultimo in classifica.
Dopo appena due minuti i padroni di casa passano in vantaggio: calcio d’angolo battuto da Pontillo e Leone sul secondo palo capitalizza in rete. Al 13′ arriva il pareggio degli ospiti con un pregevole colpo di tacco di Scalzone che, servito su punizione da Marzano, insacca alle spalle del portiere nerazzurro. Continua il pressing dei granata che sfiorano il vantaggio prima al 22′ con calcio di punizione battuto da Guastamacchia finito di poco alto sopra la traversa, e poi al 27′ con una conclusione di Cigliano che finisce sul fondo. Al 31′ gli ospiti passano in vantaggio: punizione di Cigliano che inganna il portiere sammaritano per il mancato intervento di Scalzone e la palla va in rete. Due minuti dopo ancora un’insidiosa conclusione di Guastamacchia finita sull’esterno della rete. Al 37′ pareggio del Gladiator con Pastore che deposita in rete dopo aver sfruttato un pregevole assist di Donnarumma. Si chiude la prima frazione di gioco.
Nella ripresa per la Normanna subentra Guillari al posto di Mariani, mentre per i nerazzurri De Carolis sostituisce Scielzo. Al 61′ ancora pericolosa la squadra ospite: calcio d’angolo battuto da Cigliano con Scalzone che incorna sul primo palo ma Manzi spazza in corner. Non accade molto per circa 20 minuti. Nella Normanna Russo rileva Trofo mentre per il Gladiator Di Franco sostituisce Donnarumma e D’anna entra al posto di Anzalone. All’83’ pericolosa la compagine nerazzurra: cross di Brogna per la testa del nuovo entrato De Carolis che finisce sopra la traversa. Un minuto dopo capovolgimento di fronte e il solito Cigliano fa partire un gran tiro dai trenta metri che si stampa sulla traversa. Nei minuti finali pressing dei padroni di casa con due conclusioni di Pontillo finite sul fondo. L’ultimo brivido è una mischia in area normanna, con Di Franco che cade a contatto con un avversario ma l’arbitro non lo giudica falloso.
Al triplice fischio applausi per entrambe le squadre. Un pareggio tutto sommato giusto che però soddisfa maggiormente la compagine ospite. Domenica prossima la Normanna ospiterà il Rende.

GLADIATOR (4-3-3): Patella, Odierna, Donnarumma (60’ Di Franco), Pontillo, Lagnena, Manzi, Brogna, Leone, Pastore, Scielzo (51’ De Carolis), Anzalone (72’ D’Anna). In panchina: Di Donato, Zanfardino, Capitelli, Alterio, Falivene, Barra. Allenatore: Teore Grimaldi
AVERSA NORMANNA (4-3-3): Lombardo, Del Prete, Gambardella, Trofo (56’ Russo – 88’ Ramaglia), Guastamacchia, Di Prisco, Mariani (46’ Guillari), Marzano, Scalzone, Cigliano, Esposito. In panchina: Maraolo, Ciocia, Riccardi, Mangiapia, Cassetta, Buono. Allenatore: Mauro Chianese
RETI: 2’ Leone (G), 13’ Scalzone (AN), 31’ Cigliano (AN), 37’ Pastore (G)
TERNA ARBITRALE: Valentina Garoffolo della sezione di Vibo Valentia, assistenti Roberto Filannino di Barletta e Marco Belsanti di Bari
NOTE: Giornata soleggiata, terreno di gioco in imperfette condizioni, spettatori 600 circa, un centinaio i tifosi provenienti da Aversa. Ammoniti: Odierna, Manzi, Lagnena, Leone, De Carolis (G); Di Prisco, Marzano (A). Angoli: 10-4. Fuorigioco: 3-4. Recupero: 2′ pt – 4′ st

LASCIA UN COMMENTO