CASERTA – La sesta giornata del campionato provinciale di calcio ASI fa cancellare con un roboante 4-0 il numero “zero” dalla casella punti della Moving Art Academy. Srtpresa anche in testa dove l’invincibile Sporting Macerata non va oltre il pari a reti bianche contro l’Amatroi Vitulazio. Sorepresa Talamonti che invece frena l’avanzata ai piani alti della classifica del Victoria Casa Hirta.

Le sintesi. Il campo del Talamonti è fatale per la compagine del Victoria che, dopo il vantaggio ottenuto su calcio d’angolo grazie al bel colpo di testa di Cirillo, non è in grado di lottare alla pari con la squadra di casa. Prima si fa rimontare nel primo tempo, lasciando colpevolmente libera una comoda corsia preferenziale che, dal cerchio di centrocampo, porta fin dentro l’area dove, la punta avversaria, non può che calciare agevolmente in rete. Poi, nel secondo tempo, deconcentrata e non incisiva, si fa superare con due rasoiate dal limite dell’area, subendo due gol in successione che si potevano tranquillamente evitare con un po’ più di attenzione e di sano agonismo. Talamonti 3 – Victoria 1 il duro verdetto del campo. Pari con un gol per parte tra Tescoma e San Marco. Inizio di studio tra le due squadre, al 20′ passa in vantaggio il San Marco poi è un continuo crescere della Tescoma che chiude il primo tempo con 5 palle goal ma trova un ottimo Ciaramella. Secondo tempo solo Tescoma che crea tante palle goal ma purtroppo trova contro ancora un Ciaramella in una giornata da protagonista. Allo scadere trova il pareggio con un tap in di Di Patria che ribadisce in porta il rigore parato da Ciaramella, migliore in campo. La Moving Art Academy vince in casa calando un poker alla Phoenix. È durato un tempo il match fra la Movoing e la Phoenix, dove i padroni di casa, soprattutto grazie ai suoi solisti, hanno chiuso in netto anticipo la partita con delle reti di pregevole fattura, grazie alle due doppiette di ALessandro Verile ed Esposito Francesco. Con questa prima vittoria in campionato il progetto del Presidente D’Apice relativo alla ricostruzione della squadra segna un altro passo in avanti. Per quanto riguarda l’avversario, lo stesso è risultato ostico però senza mai riuscire ad esprimersi in modo compiuto anche grazie alle ottime chiusure della difesa locale. Seconda vittoria di fila per la Real Spartaco. Partita piacevole e veloce nel primo tempo che si conclude sullo 0-0 nonostante due ghiotte occasioni sciupate da Avenia ed una traversa su punizione di Bovienzo. Si va al riposo e Mister Gravina lascia il campo per fare spazio  a Norilla, Di Monaco arretra davanti la difesa, una Spartaco impostata sulla rimessa. Funziona la trappola, dopo 10 minuti s’invola sulla fascia sinistra Bosco che salta in velocità l’avversario e lascia partire un bolide che si stampa sul secondo palo e finisce in rete: esecuzione spettacolare.
Il raddoppio è di Avenia che concretizza la più difficile delle occasione ricevute sui piedi.
La San Francesco cerca di reagire e mentre alza il baricentro riceve il terzo gol di Bovienzo che concretizza in velocità su ottimo assist di Avenia. Sul finire accorcia Battisegola che lascia partire un tiro insidioso che sorprende il portiere  1-3. Quella dei ragazzi di mister Gravina è stata una grande vittoria, le troppe assenze hanno caricato di responsabilità gli unici 13 disponibili e la risposta è stata davvero gagliarda. Buona anche la prestazione della San Francesco che però paga l’inesperienza. Prima vittoria casalinga per la Real Borbonica che porta in dote 3 punti importanti. Parte forte la Borbonica che spinge sull’acceleratore e alla mezz’ora  trova il vantaggio. Calcio di punizione in aria, liscio collettivo, Sibillo ci crede e con una zampata porta in vantaggio la Borbobica. Prima rete per Sibillo in questo campionato. La Borbonica controlla sfiorando il raddoppio ma e’ il Real Caivano che invece caparbiamente si getta in avanti e trova il pareggio: azione manovrata ma sul tiro angolato c’è risposta del portiere Sivo che nega il gol ma sulla successiva azione cross dalla linea di fondo ed arriva come un treno il centrocampista del Caivano che insacca. 1-1 e fine primo tempo. Secondo tempo ed e’ ancora la Borbonica a cercare il gol, questa volta però in modo scomposto e con tanta confusione. Dopo vari tentativi c’è la svolta: entra il più giovane e fresco Merola e appena entrato sfrutta un corner di Rossi e dopo alcune deviazioni scarica la palla al volo sotto il sette, gran gol e 2-1.  Partita che volge al termine con la Borbonica che conta i minuti che la separano dal triplice fischio. Nel finale entra in campo Perillo che dopo 5  minuti e tanti falli viene espulso giustamente. Saranno 10 minuti di fuoco per la borbonica che si difende in 10  e riesce con sofferenza a portare a casa la vittoria che non arrivava da ben 4  giornate. Derby infuocato alla Terra di Lavoro di Marcianise tra i campioni in carica dello United e la sorpresa Atletico Marcianise. Il match non ha disatteso le aspettative sia sul piano tattico che su quello tecnico, nella prima frazione di gioco gli ospiti hanno messo a segno due reti con Ferrari e Poziello prima di subire una frettolosa espulsione decretata dall’arbitro ai danni di Strabello, si chiude così il primo tempo. Il secondo tempo i locali hanno messo in campo tutte le loro qualità ma è ancora l’Atlético ad andare in gol sempre con Poziello autore di una bellissima doppietta. La partita molto tattica si è sviluppata soprattutto a centrocampo e le difese hanno tenuto botta ai pericolosissimi attaccanti delle due squadre, sul 3 a 0 e con un uomo in meno, l’Atletico ha avuto un calo di tensione e lo Unitel ne ha approfittato per realizzare due reti ma che non sono servite a pareggiare la gara. Vittoria comunque meritata da parte dell’Atletico Marcianise che ha saputo concretizzare le occasioni gol create. Da evidenziare l’ottima prestazione del portiere degli ospiti Parlapiano. Alla fine entrambe le squadre hanno mostrato grande fair play come da pronostico. Continua la scalata in vetta dei ragazzi del presidente Belforte e di mister Tartaglione. Il Real Mandrill cade in casa contro il Sant’Anastasia, sotto i gol di Ceriello e Giordano. Grande vittoria della Sparta Lex che con 5 gol chiude la pratica Shark Team. Vittoria di misura invece per il Gabriella che finalmente concretizza le tante belle prestazioni delle scorse settimane. Rinviata invece la sfida tra 2 “vecchie glorie” del campionato: Cansoccer e Gaetano Addio.

LASCIA UN COMMENTO