CASERTA – La nona giornata del campionato provinciale di calcio ASI di Caserta è stato un evento quasi surreale, soprattutto a causa del ricordo della morte della squadra brasiliana Chapecoense che ha occupato anche la testa dei calciatori-amatori del campionato ASI

, i quali hanno osservato un minuto di silenzio sui campi, come sottolineato dal capitano del Gabriella Michele Monaco, che ha anche applicato sulla divisa il logo della sfortunata squadra sudamericana. “Era doveroso omaggiare una squadra che, come la nostra, si è fatta largo nel calcio che conta partendo dai ‘bassi fondi’ – ha sottolineato il capitano – il logo lo abbiamo applicato vicino a quello dell squadra per rafforzare la nostra vicinanza ai parenti delle vittime”. Rifacendosi squisitamente al campo si sottolinea l’ennesima vittoria dello Sporting Macerata, che di fatto non si ferma più, e dell’Atletico Marcianise che la spunta per un solo gol contro l’Audace San Marco. Seconda vittoria consecutiva per l’Indipendente e San Francesco Dreaming Soccer che entra a sorpresa nella top-ten.

Le sintesi. Una bellissima partita disputata sul “Terra di Lavoro” di Marcianise tra la United Marcianise, vincitrice della fase finale della scorsa edizione, e il Victoria Casa Hirta, neonata società che bene sta facendo in questo inizio di campionato. Le prime fasi del match vedono i padroni di casa prendere in mano il controllo della partita con un fraseggio ben costruito che impegna e non poco la retroguardia dei casertani. Prima emozione al 10′ con Pontillo che dopo aver saltato il suo diretto avversario scaglia un siluro che colpisce il palo a portiere battuto. Il Victoria gioca di rimessa e al 15′ si materializza la regola del “gol mangiato, gol subito” : su un lancio dalla retroguardia grandissima sponda area di Marco Gioglio che lancia Carlo Di Rienzo che dopo una bella sgroppata non sbaglia portando in vantaggio la squadra ospite. Vigorosa la risposta dei padroni di casa che iniziano a mettere sotto pressione la squadra avversaria con la velocità del bomber del campionato Chiavarone che risulterà essere letale alla fine del match. E’ proprio Chiavarone, migliore in campo in assoluto del match, a pareggiare con un siluro che non lascia scampo a Quintavalle. Il Victoria accusa il colpo e riesce a non capitolare in ben due occasione solo grazie ad uno straordinario Quintavalle che chiude la porta alle folate offensive della squadra avversaria. Il gol è però nell’aria e alla fine del primo tempo arriva il vantaggio dello United con il solito Chiavarone che lanciato in profondità brucia il suo diretto avversario e con un guizzo salta splendidamente Quintavalle in uscita mettendo il pallone nel sacco. Inizia la ripresa con il Victoria che rabbiosamente cerca la via del pareggio. Un secondo tempo di grande “garra” per i ragazzi di Mister Ferrante, che approfittando di una migliore condizione fisica, escono alla lunga nel confronto con i loro avversari. Pericoloso sul calcio d’angolo Gioglio che impegna seriamente il portiere. Ventriglia imbeccato su un lancio di Aulicino perde un tempo di gioco, sprecando un’importante occasione. Ancora un’occasione per il Victoria con Nigro, servito da Di Rienzo, apre il piattone impegnando il portiere in una bella parata. Giustamente il Victoria per cercare il pareggio si espone a qualche contropiede che Chiavarone finalizza conquistandosi un rigore che un compagno poi realizza fissando il punteggio sul 3-1. L’ultimo quarto d’ora vede il Victoria fare un vero e proprio assalto alla porta dei padroni di casa. Pericoloso il solito Cerrato su calcio piazzato. E’ proprio Cerrato a guadagnarsi e a realizzare il gol che accorcia le distanze e regala gli ultimi minuti di grande tensione sportiva. Finisce 3-2 con rammarico per i ragazzi del presidente Esposito che avevano accarezzato l’idea di fare un vero e proprio “colpaccio” esterno. Pronti via e ed è subito doppio vantaggio per gli ospiti con doppietta di Losano ma forse questo fa rilassare lo Sporting che in un giro di 2 minuti si ritrova rimontato inaspettatamente ed è 2-2 ma la squadra ospite continua ad avere occasioni nitide per riportarsi in vantaggio ma non ha fortuna e finisce così il primo tempo. Ripresa con ritmo alto per lo Sporting e il 2 a 3 arriva con una spizzicata di testa di Palmieri su punizione del capitano Di Monaco,subito dopo arriva il 2-4 con Adil dopo una splendida combinazione con Losano,ma il Real Caivano non molla e trova il goal del 3-4 su calcio di rigore,ma a chiudere la pratica ci pensa di nuovo Losano su punizione ed è 3-5,il Real Caivano molla e lo Sporting soccombe con un eurogoal di Daci dai 25 metri con palleggio e tiro al volo,il 3-7 di Adil su assist di Losano e chiude di nuovo Daci approfittando di un uscita avventurosa del portiere avversario fissando così il risultato sul 3-8 finale. A Casolla di Caserta, si è disputato l’incontro di calcio fra la Moving Art Academy ed il Vitulazio Amatori, con netta vittoria di questi ultimi, maturata in senso compiuto sul finire del primo tempo giocato dalle formazioni in campo, su ritmi degni di nota. Troppo differente la caratura a livello di squadra fra gli avversari in campo, dove su tutti ha troneggiato il sempreverde Mister Smiraglia. Per la Moving Art Academy ennesima battuta di arresto, figlia della semplice circostanza di essere ancora un cantiere aperto. Vittoria etsrerna anche per la Real Spartaco che battono nettamente il Phoenix e tornano alla vittoria. La prima occasione è dei padroni di casa che con un tiro da fuori area centrano la traversa su deviazione del portiere. Scampato il pericolo diventa tutto troppo facile per la Real Spartaco che riesce ad imporre subito il suo gioco arrembante. Sblocca il risultato con un tiro da fuori area Carmine Mastroianni autore di una grande prestazione. Dopo diverse occasioni sprecate il raddoppio viene da un calcio d’angolo, Giuseppe Pinto spinge in rete di testa. Lo 0-3 viene dai piedi di Sasà Giordano che prima realizza un penalty e poi chiude il primo tempo sullo 0-4. Nella ripresa il solito monologo, Giordano realizza un’altra doppietta e chiude le danze Bovienzo su azione personale sigillando il risultato sullo 0 -7. Da segnalare la grande sportività dei giocatori della Phoenix che si sono contraddistinti per sportività ed educazione. Partita dura per il Real Borbonica che contro Sant’Anastasia ne prendono sei. Partita dominata in lungo e in largo dagli ospiti che chiudono il primo tempo avanti di due gol, per poi rifilarne altri 4 nella ripresa. La Real Borbonica molto amareggiata deve fare solo un mea culpa: praticamente non sono mai scesi in campo. Partita complicata per i marcianisani a San Marco, soprattutto per le condizioni del campo di gioco. Il diverso tasso tecnico degli ospiti, però, ha fatto si che, seppur soffrendo, si portassero a casa i tre punti. Sempre in vantaggio, gli ospiti hanno gestito bene la partita, dimostrando anche di saper soffrire all’occorrenza. Le reti sono state siglate da Ferrari (2) e Dallarino. Settimana vittoria consecutiva per l’Atletico e pronostici iniziali totalmente sovvertito, considerato che la squadra del presidente Belforte, si affaccia per la prima volta a questa competizione. Seconda vittoria consecutiva, dopo il cambio modulo e il nuovo approccio alle gare per la San Francesco che supera 4 a 2 in trasferta il Real Mandrill nonostante le sostituzioni obbligate per infortunio. Partita chiusa subito grazie a capitan Verdicchio, Delle Cave e Piscitelli. Nella ripresa ci pensa Crisci a chiudere partita e velleità dei padroni di casa che si erano portati sul 3 a 1. Mosse azzeccate per mister Lettieri e Talamonti espugnato. Il Talamonti Soccer riscatta la deludente prova di macerata vincendo di larga misura contro la Cansoccer ,eroe della giornata Luigi Abitabile autore di tutte le marcature gialloblu, il risultato finale non rispecchia la reale differenza tra le 2 squadre, infatti dopo un ottimo avvio del Talamonti che si porta sul 2-0 sono proprio i locali a segnare, e a giocare meglio, sfiorando ripetutamente il pareggio, nel secondo tempo il talamonti allunga mettendo in campo più determinazione e carattere, finisce 7-1 per gli ospiti ,attesi sabato prossimo ad un altro big match, quando al Talamonti arriverà il Marcianise, squadra che ha vinto i playoff del campionato scorso. Vittoria di misura del Gabriella che batte 2-3 la Gaetano Addio.

 

LASCIA UN COMMENTO