Calcio ASI. Ben 8 squadre lottano per gli ultimi 3 posti in A1

CASERTA – La prima fase del campionato provinciale di calcio ASI sta per concludersi. Mancano infatti lo due giornate per decidere quali società entreranno nell’olimpo della A1 e quali invece lotteranno per il titolo della A2. Il campo e la classifica ormai hanno già dato i primi verdetti con ben 8 squadre sicure di giocarsi il titolo di campione provinciale ed il pass per le finali nazionali nella seconda fase con lo Sporting Macerata e l’Atletico Marcianise, assieme alla campione in carica United Marcianise, che si erano assicurate il pass già da parecchio tempo, a cui si sono aggiunte recentemente, anche se mai in discussione per via del loro tasso tecnico, l’Amatori Vitulazio ed il Talamonti Soccer. Sorpresa forse nelle file della A1 è l’audace San Marco che l’anno scorso viaggiava nella zona centrale della classifica ed oggi si ritrova a giocare tra le “grandi” del campionato ASI. Bene anche il Real Spartaco che assieme all’Oasi Sant’Anastasia sono le ultime due matematicamente qualificate con più di due turni di anticipo avendo superato di fatto la quota 31 punti (in particolar modo: 37 per il Real Spartaco e trentatre per L’Oasi Sant’Anastasia) che pare essere la quota, attualmente, per accedere in A1. Una soddisfazione per il Real Spartaco e Sant’Anastasia che mai quanto quest’anno hanno sofferto nella prima fase della stagione dimostrando però, come negli ultimi anni, di essere alcune delle realtà più forti del nostro campionato. Dal nono al quattordicesimo posto invece è sfida aperta per soli 3 posti che valgono l’accesso in A1 con un limbo che racchiude in 4 punti ben 6 squadre, anche se non sono da escludere in questa lotta all’ultimo punto altre due squadre : il Gabriella Calcio ed il Real Borbonica. Infatti queste deu squadre possono ancora affidarsi a un piccolo barlume di speranza che potrebbe però permettere loro di raggiungere 26 punti e conquistare eventualmente per il rotto della cuffia la qualificazione alla A1. Più facile invece sembra essere la posizione del Tescoma al quale bastano solo 3 punti per accedere alla seconda fase tra le più forti mentre l’Indipendente, che ha iniziato il campionato in modo disastroso, oggi si ritrova solo a 5 punti dalla matematica qualificazione in A1. “Major League” a cui punta anche il San Francesco Dreaming Soccer che assieme al Real Madrid ed al Real Caivano vede l’A1 non lontana e forse anche solo una vittoria e magari successivamente un pareggio potrebbe permetterle di accedere alla seconda fase chiudendo di fatto le porte in faccia al Gabriella ed al Real Borbonica che vedrebbero la quota qualificazione alzarsi sensibilmente. Ultima favorita per la corsa alla A1 è il Victoria casa Hirta che con 2 vittorie si porterebbe a quota 30, un punto in meno della quota matematica necessaria alla A1, ma nel calcio si sa nulla è scontato e si potrebbe benissimo gridare al miracolo. Fuori dai giochi invece nelle ultime giornate la Gaetano Addio, Sparta lex, Cansoccer, Phoenix, Moving Art Academy e Shark team che risparmiano uomini e muscoli in vista della seconda fase, in cui non è detto che il risultato sarà scontato.

Le ultime due giornate. Partendo dal fondo della classifica il calendario che si prospetta alle squadrea che si trovano nel “limbo” sorride a metà al Real Borbonica che se la dovrà vedere prima con la Moving Art Academy e poi con lo United Marcianise, sfida sicuramente molto difficile ma che potrebbe vedere i campioni in carica riposare i propri uomini migliori e quindi impegnarsi meno negli ultimi 90 minuti. Discorso simile potrebbe riguardare il Gabriella Calcio che dopo un atletico Marcianise che magari si può sentire sazio dei tanti successi fatti fino ad ora se la dovrà vedere con il Real Caivano, squadra che ad oggi ancora non è sicura del suo posto in A1 e potrebbe dar vita a un finale di campionato  molto acceso. Proprio il Real Caivano sabato dovrà vedersela con Real Mandrill in una sfida diretta che vale l’accesso alla seconda fase tra i big mentre i mandrilli all’ultima giornata dovranno vedersela con l’Amatori Vitulazio in una gara tutt’altro che scontata. Sfida sulla carta facile invece per il Victoria Casa Hirta contro lo Sparta lex che però all’ultima giornata dovrà vedersela con la Gaetano Addio in un’altra sfida piuttosto abbordabile che potrebbe mandare i rossoblù direttamente in A1. Più ardua invece l’impresa per il San Francesco Dreaming Soccer che prima dovrà vedersela con la Cansoccer ma poi all’ultima giornata dovrà affrontare la capolista Sporting Macerata. Tranquillo anche il percorso che spetterà al Indipendente che dall’alto della sua posizione in classifica potrà passeggiare con Gaetano Addio e Phoenix. Molto ardua infine è la situazione del Tescoma che al di là del suo nono posto ed i 3 punti che la separano dalla quota 31, nelle ultime due giornate dovrà vedersela con Sant’Anastasia ed Atletico Marcianise.

 

LASCIA UN COMMENTO