AVERSA (CASERTA) – Una delle immagini più belle della vittoria della Sigma Aversa contro la GoldenPlast Potenza Picena è stata quella che ha visto protagonista il libero normanno Marco Vacchiano: il 28enne abbracciato da tutto i compagni di squadra lasciatosi andare in un pianto liberatorio per la conquista del primo successo in Serie A. La storia pallavolistica di Vacchiano è molto particolare: ha sempre giocato in Serie B2 e solamente per due anni fuori dalla Campania, e precisamente a Lagonegro proprio con coach Pasquale Bosco. Nelle ultime due stagioni ha difeso i colori della Pallavolo Ottaviano ma quando in estate è arrivata la chiamata del tecnico aversano non ha esitato a dire ‘sì’ nonostante sapesse che davanti a lui, nel ruolo di titolare, ci fosse Danilo Rinaldi.

Da un giorno all’altro però si ritrova titolare e domenica scorsa è riuscito nell’impresa, realizzata da pochi eletti, di poter gioire per una vittoria in Serie A: “E’ stata una emozione unica anche perché per me questo è un anno fantastico: mi sono ritrovato a giocare titolare in Serie A e sto cercando, con sacrifici e cuore, di fare il meglio per me e per tutta la mia squadra. Nelle prime due gare di campionato avevamo giocato bene ma ci mancava ancora qualcosa: la vittoria. Il destino ha voluto che arrivasse in casa e in quel momento sono crollato in un pianto liberatorio che dice tutto. Non servono altre parole. Qui ad Aversa ho trovato un ambiente e un gruppo fantastico: con i miei nuovi compagni di squadra ho legato sin da subito e poi lavorare nuovamente con mister Pasquale Bosco è stato fondamentale perché nei due anni a Lagonegro con lui sono migliorato tantissimo e quindi accettare la Sigma Aversa è stata una sfida per me stesso con la speranza di ritagliarmi qualche spazio. Poi Danilo Rinaldi, per motivi personali, è stato costretto a lasciare la nostra squadra e sono stato catapultato nel sestetto titolare. Quello che sto provando a fare è semplice: dare il 120% sia in allenamento che in gara perché solamente così possono arrivare i risultati”.

Domenica prossima si torna in campo per la gara di campionato. Si giocherà a Lauria la quarta giornata del girone Bianco della Serie A2 Unipol Sai contro le Basi Grafiche Geosat Lagonegro mentre la prossima settimana ci sarà un’altra trasferta ma questa volta a Roma contro il Club Italia: “Il nostro allenatore dice sempre che ‘vincere aiuta a vincere’ e sono convinto che queste siano parole sacrosante. La vittoria con Potenza Picena è importante anche per affrontare queste due prossime sfide in trasferta contro Lagonegro e Club Italia. Ho vissuto la gara tra Aversa e Lagonegro anche da avversario e so bene che si tratta quasi di un derby: ci sarà un clima caldo a Lauria ma noi abbiamo come unico obiettivo quello di arrivarci carichi e pronti. I nostri avversari hanno conquistato un buon punto contro Tuscania nell’ultima gara di campionato e non devono essere assolutamente sottovalutati. Ma il sogno è ritornare ad Aversa domenica prossima con i tre punti. Ci proveremo anche per regalare una gioia a tutti i nostri fantastici tifosi”.

LASCIA UN COMMENTO