AVERSA (CASERTA) – Due anni a Lauria e quasi tre anni a Lagonegro. Basterebbe questo per dire che la sfida tra Sigma Aversa e Basi Grafiche Geosat Lagonegro, che si disputerà al ‘PalAlberti’ di Lauria, sarà speciale per l’allenatore normanno Pasquale Bosco. Ci sono ‘battaglie’ agonistiche che durano il tempo di massimo cinque set perché poi, fuori dal campo, vince sempre ed esclusivamente lo sport e l’amicizia. Il tecnico della Sigma non nasconde la felicità nel ritornare nella ‘sua’ Basilicata che lo ha ospitato per così tanti anni: “Sarà emozionante perché ritroverò tantissimi amici e persone che voglio veramente bene. Per me sono stati cinque anni speciali dove ho collezionato amicizie vere ed importanti che si portano avanti fino ad oggi. Con tanti ragazzi mi sento ancora adesso e sarà bello riabbracciarli tutti perché sono sicuro che verranno a salutarmi e insieme rivivremo i momenti indimenticabili del passato. Ma poi quando l’arbitro fischierà l’inizio dell’incontro ci sarà, ovviamente, solo il campo”. I normanni del presidente Sergio Di Meo hanno il morale alto dopo la vittoria conquistata domenica scorsa davanti al numeroso pubblico del PalaJacazzi contro la GoldenPlast Potenza Picena e ora non vogliono fermarsi. Domenica prossima, alle 19.30, al cospetto di capitan Enrico Libraro e compagni si presenterà una squadra che ha conquistato il primo punto della stagione proprio domenica prossima in trasferta contro la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania. Anche i lucani hanno quindi voglia di punti e coach Bosco non a caso tiene altissima la concentrazione: “Affrontiamo una squadra che ha le nostre stesse qualità e che lotterà con noi per la salvezza. Si tratta di uno scontro diretto che vogliamo vincere anche per dare continuità alla bella vittoria ottenuta contro Potenza Picena. Non dobbiamo pensare troppo ai nostri avversari ma a noi stessi. Abbiamo visto in queste tre partite che possiamo giocarcela con chiunque anche perché sono sempre convinto che ci sia stato un ottimo gioco anche in occasione delle sconfitte con Tuscania e Castellana. Ma chiedo ai miei ragazzi una sola cosa: facciamo valere il nostro gruppo. Solamente restando uniti si possono conquistare punti e successi. Da Lagonegro vogliamo tornare a casa coi tre punti. Noi ci crediamo e daremo l’anima per regalare una gioia ai nostri tifosi”.

LASCIA UN COMMENTO