NAPOLI – Il derby è della Fiamma. La Lp Pharm Napoli saluta il campionato di Serie B2 femminile con una sconfitta che però non cambia una stagione che comunque ha regalato soddisfazioni ed emozioni. Non sono mancati i momenti negativi che però serviranno per il futuro: “Tutta esperienza”, si dice in questi casi e la società del presidente Gianvalerio Bindi di certo non si fermerà a questa prima annata. Anzi, si lavora per il futuro. Partendo da basi solide come le giovani promesse della formazione partenopea. Che con un anno in più sul ‘groppone’ possono sicuramente essere protagoniste di una futura esperienza da ‘incorniciare’.

PRIMO SET. La Fiamma parte subito forte trovando un break fino all’1-4 ma quando Cammisa trova due punti di fila la Lp Pharm torna sotto (4-5). Pareggio e sorpasso con due muri: entrambi di Astarita (6-5). Le ospiti però vanno al riposo per il primo time-out tecnico del match con 2 punti di vantaggio (6-8). Al rientro in campo contro sorpasso con Mercanti al servizio (9-8). Entra in partita anche il capitano Foniciello: parallela perfetta da ‘4’ e poi muro ed è 11-9. Quando Astarita trova l’ace e poi Foniciello trova una diagonale stretta da urlo da ‘2’ Napoli ha 5 punti di vantaggio da amministrare (15-10). Ancora un servizio vincente della centrale della Lp Pharm e si torna in panchina sul 16-10. Primo time-out ‘discrezionale’ chiamato da coach Eliseo quando il tabellone riporta il risultato di 17-14. La formazione del presidente Bindi però non riesce a far cambiare rotazione: secondo time-out sul 17-18. A rompere l’incantesimo Biscardi che trova il pari a 18. Ma è un fuoco di paglia: cinque punti di fila della C. M. O. e 18-23. De Siano regala 6 set point. Russo al centro ne annulla uno ma Sollo regala l’1-0 alla sua squadra (19-25).

SECONDO SET. Il parziale si apre con il vincente di Sollo e l’ace di Cozzolino ed è subito 0-3. Poi si va punto a punto fino al time-out tecnico che vede la Fiamma Torrese avanti ancora di due punti (6-8). La Lp Pharm Napoli non riesce a trovare il pari e le ospiti allungano fino all’8-12. A questo punto viene fuori anche l’orgoglio: Foniciello passa nel muro per il -1 (11-12). Muzio invece trova lo spazio tra asta e muro passando in parallela per il 12-13. Il pari è nell’aria: Cammisa stampa il diagonale del 14-14 e fa esplodere di gioia i tifosi presenti al Polifunzionale di Soccavo. Al secondo time-out tecnico il risultato è 15-16. Il muro di Maresca porta nuovamente avanti di 2 la squadra di Torre Annunziata (17-19). Capitan Foniciello e compagne riescono nuovamente a trovare il pari a 21. Due errori proprio dell’opposto però portano la squadra di coach Salerno sul 21-23. Nei momenti difficili si esalta Cammisa: due vincenti di fila e nuovo pareggio. Mercanti però sbaglia la battuta e poi Lauro trova il muro del 23-25. Si cambia campo.

TERZO SET. Cozzolino batte bene e trova anche l’ace: 0-3 immediato. Il vantaggio aumenta fino al +5 quando c’è l’attacco out di Napoli e l’ace di Maresca (2-7). Coach Eliseo corre ai ripari richiamando le sue atlete in panchina. Al rientro in campo dopo il ‘tempo tecnico’ Maresca trova un altro servizio vincente trovando l’incrocio delle linee e Sollo sfrutta le mani del muro per il 2-10. Il parziale sembra andato quando il tabellone riporta 7-15. Vantaggio in doppia cifra quando la Fiamma Torrese passa in diagonale per il 9-19. L’ace di Maresca regala 12 match point. Ne vengono annullati due ma non il terzo. La gara finisce 3-0 per la Fiamma.

LP PHARM NAPOLI – C. M. O. FIAMMA TORRESE 0-3 (19-25; 23-25; 14-25)

LP PHARM NAPOLI: Mazzarini (L1), Foniciello 13, Lubrano, Morra, Mercanti 1, Biscardi 3, Russo 3, Cammisa 11, Astarita 8, Muzio 2, Pelella, Rapillo (L1), Di Gennaro. All. Eliseo. Secondo all. Rotunno

M. O. FIAMMA TORRESE: Gaito (L2), De Siano 8, Tanzini, Cozzolino 2, Silo, Marinelli, Russo, Sollo 11, Lauro 7, Galiero, D’Alessio (L1), Di Nicuolo 3, Maresca 13. All. Salerno. Secondo all. Tallarigo

ARBITRI: Giuseppe Cancelliere di Matera e Caterina Lobosco di Potenza

LASCIA UN COMMENTO