MONDRAGONE (CASERTA) – Il Mondragone supera con il minimo scarto l’Hermes Casagiove. Nella penultima giornata del girone A di Eccellenza, i domiziani battono la baby gang giallorossa con il punteggio di 1-0 e festeggiano con i tre punti l’ultima partita in casa della stagione 2016/2017. Prestazione positiva per i giovani casagiovesi di Fabio Carangio che danno del filo da torcere ai padroni di casa e costruiscono anche alcune occasioni che non vengono concretizzate per imprecisione. Per l’Hermes le migliori informazioni provengono dalle performance dei propri giovani che si stanno facendo le ossa a confronto con squadre molto più esperte. La società giallorossa ringrazia il Mondragone per l’ottima accoglienza ricevuta.

PRIMO TEMPO. Partita di fine stagione tra Mondragone ed Hermes Casagiove. Nei primi minuti i giallorossi si oppongono agli attacchi locali e si rendono pericolosi in attacco, tanto che al 7’ viene annullata una rete a Messina per fuorigioco. Ma come spesso è capitato in questa nefasta stagione, l’Hermes Casagiove subisce goal al primo affondo avversario. Matacena sfrutta il retropassaggio di Improta e sblocca il punteggio (14’). La replica giallorossa è immediata: Costabile lancia Messina che dribbla con una finta Barra e conclude: para Navarra (22’). Il Mondragone sale di ritmo e va al tiro con Improta: De Rosa fa buona guardia. I domiziani di Ciro Amorosetti insistono e creano una bella azione con Di Crosta, cross per Matacena che manda oltre la traversa (41’). Ancora Improta pericoloso ma De Rosa gli nega il goal (44’). L’Hermes non demorde e si vede annullare il secondo goal, sempre al baby 2000 Messina, per fuorigioco. La prima frazione si conclude così, col punteggio di 1-0.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa le due compagini continuano ad affrontarsi a viso aperto. Improta cerca forsennatamente il goal. Ancora una volta De Rosa gli nega la gioia, opponendosi alla sua girata, su sponda di Cafaro (54’). Il Mondragone guidato da atleti esperti come Guadagno, Aprile e Caiazza cerca di chiudere la contesa ma si trova di fronte la difesa giallorossa che protegge. Ed anzi di tanto in tanto prova a pareggiare. Iodice si rende autore di una grande azione personale, serve Taranto che subisce fallo al limite. Lo stesso Taranto batte in fretta la punizione e pesca tutto solo in area Messina, con la difesa completamente sorpresa. Il promettente attaccante controlla palla e di sinistro sfiora il palo (61’). Rispondono i padroni di casa dei presidenti Lampitiello e Del Prete che vedono due volte la palla sfilare a pochi passi dalla linea ma senza che nessuno sfrutti la chance. L’occasione più ghiotta capita nel finale a favore dell’Hermes Casagiove. Costabile batte la punizione per Desiato che esplode un tiro di contro balzo che supera Navarra ma si stampa sulla traversa. Brivido finale di una partita che si conclude col punteggio di 1-0 per il Mondragone.

Tabellino: MONDRAGONE-HERMES CASAGIOVE = (parziali: 1-0; 0-0)

MONDRAGONE: Navarra, Barra, Di Crosta, Aprile, Caiazza, Guadagno, Matacena (71’ Rota), Scarparo (83’ Sarr), Improta, Arenella (52’ Cafaro), Basso. In panchina: Buonocore, Russo, Saho, Fusco. Allenatore: Ciro Amorosetti

HERMES CASAGIOVE: De Rosa, Bouchoucha, Narciso (66’ Blandolino), Zaccariello, Diallo, De Muto, Piscopo (51’ Iodice), Desiato, Messina, Costabile, Costanzo (58’ Taranto). In panchina: Maiello, Migliore, Tahiri, Conde. Allenatore: Fabio Carangio

RETE: 14’ Matacena (M)

ARBITRO: Saverio Esposito della sezione di Ercolano (assistenti: Ciro Imperato e Fabio Alborelli di Ercolano)

NOTE: Ammoniti: Caiazza, Scarparo, Basso, Cafaro (M); Zaccariello, De Muto (H). Angoli: 4-3. Fuorigioco: 1-1. Recupero: 1 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 300 circa

LASCIA UN COMMENTO