MILANO – Nel posticipo serale della diciottesima giornata, primo Boxing Day di serie A, l’Inter batte il Napoli per 1 a 0 allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano. Gran primo tempo da parte dei padroni di casa, che detengono il pallino del gioco in mano non lasciando spazi ai partenopei, scesi in campo confusi e remissivi. Sempre nel primo tempo si registra una rete di Perisic annullata per fuorigioco, e un sontuoso Koulibaly che salva e respinge al limite una conclusione di Icardi. Nella ripresa il Napoli entra in partita ma la gara resta equilibrata fino all’80’ quando Koulibaly, eccezionale fino a quel momento, viene ammonito per fallo su Politano. Il difensore partenopeo, bersagliato da inizio gara da cori razzisti da parte della Curva Nord nerazzurra, perde la testa e applaude ironicamente l’arbitro, il quale estrae il cartellino rosso e spedisce il senegalese negli spogliatoi. La gara si surriscalda e gli animi diventano tesi. Il Napoli tenta l’ultimo assalto con Mertens che mette in mezzo un pallone che Handanovic respinge e su cui si fionda Insigne che conclude ma, sulla seconda respinta del portiere nerazzurro, arriva Zielinski che, a portiere battuto, calcia addosso ad Asamoah che salva clamorosamente sulla linea di porta. Al 91′, in pieno recupero, Keita mette una palla sporca al centro dell’area sulla quale, dopo un velo di Vecino, arriva Lautaro Martinez che conclude e segna il gol vittoria. Pochi secondi dopo Lorenzo Insigne perde la testa e viene espulso a seguito di un litigio con Keita. L’Inter conquista tre punti fondamentali e consolida il suo terzo posto in classifica a 5 lunghezze dal Napoli, il quale resta secondo a -9 dalla capolista Juventus.

LASCIA UN COMMENTO