La Federazione Italiana Camminatori Sportivi (FICS) ha partecipato il giorno 9 ottobre all’iniziativa

“La Staffetta della Vita”,  rientrante nel Campionato Nazionale ASI “Staffetta in piazza”, avente lo scopo di unire l’aspetto agonistico, culturale e sociale facendo gareggiare le squadre dei partecipanti nelle più belle piazze di ogni regione d’Italia. 

La manifestazione prevedeva il passaggio del testimone tra 5 fasce di età diverse, dai 6 anni in su. 

Le selezioni regionali sono state organizzate dai comitati regionali ASI e le squadre selezionate hanno disputato la finale nazionale a Grosseto, presso il Parco di Viale Giotto. 

Uomini e donne hanno corso insieme, a comporre, anche per età, un nucleo familiare con un Under 14, un Under 25, un Under 35, un Under 50 e un Over 51. 

L’evento si è concluso con la premiazione dei partecipanti che si sono distinti nel corso della gara. 

“Il significato di questa staffetta parte dal valore della famiglia”, ha spiegato Sandro Giorgi, Responsabile ASI, Settore Atletica Leggera, “in quanto nelle squadre sono coinvolte persone di tutte le età: questo significa che ad essere percorso, tramite lo sport, è tutto l’arco della vita.”

La città di S. Maria Capua Vetere è stata presente alla fase finale con la Federazione Italiana Camminatori Sportivi, Podistica Sammaritana e Atletica Studentesca SMCV per complessivi15 atleti e 3 accompagnatori. 

La città di Spartaco sta ritornando un passo alla volta ad essere  protagonista in Italia di eventi dal forte significato aggregativo e sociale.

LASCIA UN COMMENTO