MARCIANISE – La Real Maceratese sperava di iniziare diversamente il nuovo anno. Da parte dell’intera squadra allenata da Giuseppe Cicala, era grande la voglia di dedicare al vicepresidente Giuseppe Iannotta un bel regalo di compleanno, ma purtroppo non c’è stato verso. L’Albanova ha rovinato i piani del team biancoazzurro che esordisce con una sconfitta nel nuovo anno e mette fine alla striscia di due vittorie consecutive, rimpinguata dai trionfi contro Ponte e Santa Maria La Fossa.

Rammaricato per l’esito della partita, il vicepresidente Giuseppe Iannotta esprime il suo pensiero sulla partita: “Prima di analizzare la gara contro l’Albanova, preferisco esordire dedicando il mio pensiero a Giovanni Romano. Mi dispiace che il giovane atleta dell’Albanova si sia fatto male e sia stato trasportato in ospedale. Fortunatamente non ha subito alcuna frattura della caviglia e questo mi rende felice, spero che torni presto a giocare. Per quanto riguarda la partita, beh cosa c’è da dire. Abbiamo subito goal per un nostro sbaglio e non siamo stati bravi a ribaltare il punteggio, perdendo di fatto la contesa. A prescindere dal risultato, credo che stiamo camminando su una pista giusta, sono sicuro che ci rialzeremo e faremo cose buone”.

L’imprenditore maceratese, una delle massime autorità del sodalizio biancoazzurro, ha voluto fortemente la migrazione a Marcianise, dopo gli annosi problemi di Macerata Campania, ed ora sta lavorando per la disputa a porte aperte del prossimo match casalingo contro l’Olimpia Casalnuovo: “È una bella emozione giocare in un impianto così. Ora siamo solo alla partenza di un qualcosa che si potrebbe realizzare nella città di Marcianise. Mi auguro che i tifosi marcianisani inizino a vedere in noi qualcosa di buono, da parte nostra stiamo cercando di costruire un progetto importante per l’anno prossimo. Problema porte chiuse? La prossima gara interna contro l’Olimpia Casalnuovo la giocheremo al 100% a porte aperte. Entro la prossima settimana risolveremo i soliti problemi burocratici che riguardano ogni Comune, così possiamo aprire lo stadio e chiunque potrà gustarsi la partita di calcio”.

Anche contro l’Albanova non è passata sotto traccia la direzione arbitrale, con decisioni che fanno storcere il naso a Giuseppe Iannotta: “Durante ogni partita ci sono storie che ti fanno discutere, alcuni comportamenti che definisco ingenui. Le due squadre si sono comportate benissimo, con massima educazione, però a volte certe scene di natura arbitrale ti fanno mettere in dubbio tutto. Si vedono episodi da bambini, mi auguro che chi di dovere prepari bene questi signori”. Una polemica che nessuno vuole alimentare in casa Real Maceratese, orgogliosa ieri per la premiazione a Villa Vitrone della vittoria del girone A della juniores 2015/2016. La delegazione biancoazzurra, composta dal ds Salvatore De Cesare, dal segretario Francesco Marocco e dal cassiere Raffaele Iannotta, ha ricevuto il trofeo dal commissario straordinario del Comitato Regionale Campania, il senatore Cosimo Sibilia: una grande soddisfazione per il team maceratese.

LASCIA UN COMMENTO