CASERTA – Continua il periodo no della Casertana che o non è bella da vedere oppure è bella solo a metà. I Falchetti in casa vengono fermati dal Fondi al termine di un secondo tempo tutt’altro che spettacolare.  La Casertana sul piano del gioco nei primi 45 minuti ha “stravinto”. I Falchetti sbagliano clamorosamente dopo 2 minuti un gol con Matute praticamente entrato nella porta, si rifanno però grazie a Carlini. I secondi 45 minuti però sono tutt’altro che entusiasmanti ed il neo entrato D’Agostino, giocatore ex Sampdoria di grandissima qualità, prima impensierisce Ginestra su calcio di punizione e poi batte l’angolo che porta al gol di Albadoro su un batti e ribatti con Ginestra. Casertana che non esce dal tunnel vertiginoso nel quale è entrata ma vede l’uscita forse più vicina che mai, anche se i tifosi ormai non vogliono più Tedesco.

LASCIA UN COMMENTO