Un inizio di 2022 con tredici punti in otto partite. È il biglietto da visita del San Giorgio nell’anno nuovo, in vista del rush finale verso l’obiettivo salvezza. È il ds Vincenzo De Liguori a fare il punto della situazione in un momento cruciale del campionato: “Stiamo lavorando con serenità, che nel calcio è fondamentale, e i risultati vengono di conseguenza. Ognuno, dentro e fuori dal campo, sta fornendo il suo contributo secondo le proprie competenze e possibilità. Va dato merito innanzitutto al presidente Mango per il coraggio delle sue scelte, e ovviamente al lavoro di mister Ambrosino, che sta trovando la quadra giusta a livello tattico: ho creduto in lui dal primo momento, entrambi siamo arrivati con grande entusiasmo e con la voglia di giocarci una carta importante. Siamo la seconda miglior difesa del campionato e in ogni partita, in ultimo quella di Rotonda, subiamo pochissimo: non a caso nelle ultime cinque uscite abbiamo mantenuto la porta inviolata quattro volte. L’aspetto su cui bisogna migliorare, come ha sottolineato opportunamente il mister, è la fase realizzativa, ma in generale siamo sulla buona strada”. Sul mercato, De Liguori ha le idee chiare: “La rosa era già stata ben costruita. Nella finestra di riparazione abbiamo fatto acquisti mirati, calciatori che hanno disputato campionati importanti, per colmare alcune lacune. Chi è rimasto l’ha fatto con convinzione ed i nuovi si sono subito integrati. Anche gli under stanno avendo un ottimo rendimento”. Domenica c’è un altro scontro salvezza: “Il Brindisi è un avversario tosto, che come noi ha raddrizzato la barca a campionato in corso. Ogni gara è una finale e mette in palio punti pesantissimi. Speriamo di avere dalla nostra parte il pubblico di San Giorgio – conclude il ds -: con il supporto di tutti possiamo raggiungere il nostro obiettivo”. 

LASCIA UN COMMENTO