ARIENZO (CASERTA) – È ormai già sbiadito il ricordo di un esordio che, per usare un eufemismo, non è stato dei più felici. La compagine del Victoria Casa Hirta guidata da Mr Ferrante scende in campo determinata, puntando all’unico risultato utile, la vittoria… e fa bottino pieno, espugnando il campo della San Francesco Dream Soccer che, per l’occasione, è il sintetico di santa Maria a Vico. Il Mr Ferrante, che può contare su di una rosa ampia e unita, punta sul modulo 4 – 3 – 1 – 2 con difesa in linea e centrocampo a rombo con un trequartista a supporto delle punte. La squadra del Victoria è compatta e concentrata e dopo i primi minuti di studio inizia a presidiare senza timori la metà campo avversaria grazie all’estro e alla caparbietà dei suoi centrocampisti, primo su tutti Gianluca Calvano che, in giornata di grazia, onora la fascia di capitano con una prestazione da incorniciare. La squadra è corta e compatta, ma nella prima frazione di gara il portiere avversario resta spettatore; di contro il Victoria deve subito correre ai ripari per l’infortunio dello sfortunato Peppe Boccia su un tentativo di anticipo che lo costringe fuori dal campo, dove è portato a spalla dai compagni, al suo posto Enrico Pastore. La compagine ospite non ha però il tempo di riassestarsi, subendo il gol dello svantaggio iniziale dopo un’incursione della veloce punta avversaria. Il gol subito da la scossa giusta alla squadra che non si perde d’animo e ritrova il pareggio con punizione velenosa di Davide Cerrato, compice il portiere incerto nell’occasione. Il Victoria, sulle dell’entusiasmo, continua a spingere, ed è esemplare l’azione che porta in vantaggio il Victoria, grazie ad un bel tuffo finale di Giulio Ventriglia, di sicuro uno dei migliori in campo. Le formazioni rientrano negli spogliatoi e il discorso del Mr non dà spazio a fraintendimenti… bisogna restare concentrati! Nessun cambio nell’intervallo e si riparte arginando al meglio le incursioni avversarie, la difesa si mostra una solida “diga” con i veloci Cirillo e Amore centrali e gli altrettanto scattanti Pastore e Toscano, quest’ultimo subentrante ad inizio secondo tempo ad un Conte che si arrende solo ai crampi, dopo aver dato tutto nel primo tempo. Il ritmo resta alto così come la determinazione degli ospiti che conquistano una punizione sulla trequarti avversaria; Rienzo calcia forte e teso e Gioglio ci mette la testa…GOL!!! un 3 a 1 che spezza le gambe agli avversari che cercando di reagire alla meno peggio, finiscono per mostrare il fianco e su una corta ribattuta del portiere su tiro di Gioglio, Ventriglia ci mette lo zampino… 4 – 1 e partita chiusa!

Forze fresche del Victoria si avvicendano ai compagni esausti in una gloriosa sinfonia di applausi e, consci dell ‘importanza dell’obiettivo raggiunto lottano come leoni negli ultimi 20 minuti di gara lasciando agli avversari solo l’illusione di una rimonta.

4-2 il risultato finale, ma non c’è tempo per i complimenti, sabato si riparte… In Bocca al Lupo Casa Hirta
L’intervista. A margine della gara ha espresso il proprio parere sul match e sul campionato Giovanni Toscano, uno dei dirigenti del Victoria Casa Hirta: “Stasera abbiamo disputato una buona gara. Volevamo subito riscattarci dalla sconfitta all’esordio e siamo arrivati concentrati in campo. Non ci siamo scomposti dopo il gol del loro vantaggio e abbiamo continuato a fare il nostro gioco con convinzione riuscendo a pareggiare e successivamente ad andare in vantaggio, gestendolo nel finale. Il nostro è un progetto serio che si fonda sulla amicizia ed è partito da lontano coinvolgendo ragazzi perbene e ottimi calciatori, un mix che sta creando un grande spogliatoio. A nome della società voglio ringraziare l’organizzazione del torneo, il mister Giovanni Ferrante che ci sta allenando in maniera egregia e lo sponsor S.T.I.G.C. I&C. che ci fornisce il supporto adeguato. Siamo fiduciosi per il proseguo della stagione appena iniziata che ci regalerà sicuramente bellissimi momenti di sport e amicizia”.

La pagella.
Quintavalle 6,5. Da sicurezza alla difesa.
Boccia S.V. Costretto ad uscire dopo pochi minuti per infortunio.
Pastore 6,5. Subentrato a Boccia non sbaglia niente.
Cirillo 7. Diga difensiva.
Amore 6,5. Alza barricate.
Conte 6,5. Fluidità sulla fascia.
Alidorante 7. A centrocampo non si passa.
Calvano 7. Quantità e qualità.
Di Rienzo 6,5. Un primo tempo top.
Cerrato 7. Trequartista vecchia maniera.
Gioglio 6,5. Grande lavoro in avanti.
Ventriglia 7. Non si ferma mai.
Toscano (st) 6. Fa il suo dovere.
Fusco (st) 6. Sfiora il gol.
Acone (st) 6. Riesce a tenere la squadra alta quando serve.
Cei (st) 6. Entra subito in partita.
Mister Ferrante 6,5. Si inizia a vedere il suo lavoro.

(Enrico Pastore)

LASCIA UN COMMENTO