CASERTA – Dopo una lunga attesa è finalmente iniziato il campionato di calcio amatoriale ASI. La prima giornata ha visto ben 10 gare disputate su 11, con solo la sfida di Arienzo tra San Francesco Dreaming Soccer e Victoria Casa Hirta rinviata per maltempo. Tanti i gol segnati durante la prima giornata che ha permesso soprattutto alle nuove squadre (Real Caivano, Atletivo Marcianise e Phoenix) di approcciarsi al meglio al campionato, entrando nei meccanismi del “Campania Felix”. “Buona la prima – con queste parole il responsabile del settore calcio provinciale Angelo Laurenza sottolinea il successo della prima giornata – chi ben comincia è a metà dell’opera, c’era tanto fermento attorno alla prima giornata e siamo contenti che si è conclusa senza nessun problema. Ho dato personalmente il mio benvenuto a tutte le nuove iscritte ed ho ringraziato le ‘aficionados’ per aver creduto a questo progetto per l’ennesima volta. Quest’anno sarà un anno storico per noi, come ho ripetuto più volte sarà l’anno del salto di qualità”. Sabato inoltre hanno esordito definitivamente gli addetti stampa ASI che, lavorando sui vari campi della provincia, hanno permesso al settore comunicazione del comitato provinciale di raccogliere il maggior numero di notizie possibili da diffondere a mezzo stampa.

Le sintesi.  Parte bene la campione in carica United Marcianise che sul sintetico di casa batte la Moving Art Academy. Vittoria netta dei padroni di casa, molto più competitivi degli ospiti e abbondantemente rodati. Gara però pulita, sia sul piano del gioco che comportamentale. A Casolla invece la Shark continua a far vedere quanto di buono è stato realizzato l’anno scorso e batte la neo arrivata Phoenix che cade nella vasca degli squali. Pregiato il gol su punizione di Marcone a cui fa seguito la rete in velocità di Ciriello, il tutto gestito da capitan Seghizzi. Nel finale il difensore Dragone si sostituisce al portiere e para il rigore salvando il risultato. Big match a Macerata, tra Sporting Macerata e Tescoma che non delude le aspettative. Pronti via e la Tescoma dopo 10 giri di lancette passa in vantaggio con un tiro al volo dal limite di Pietrangioli. Lo Sporting Macerata non resta a guardare e dopo 30’ minuti trova la rete del pareggio con Losano. Altri 10’ minuti e Adil trova la rete della definitiva “remuntada”. L’Audace San Marco passa in casa del Real Mandrill al termine di una gara lunga e rocambolesca, riscattandosi del mezzo passo falso in supercoppa. I locali passano in vantaggio su punizione ma poi i 2 rigori trasformati da Costantino e Moretta danno il “la” alla rimonta. Nel secondo tempo i rossoblù dilagano e chiudono la gara con Cambolattano, Lanzante e Convertito. Unica new entry a vincere all’esordio è l’Atletico Marcianise, che passa in casa del Real Caivano. Il primo tempo è piuttosto combattuto con le 2 squadre che si studiano a vicenda. Nel secondo tempo però la partita si sblocca: Giuliano prende la palla, supera un difensore, poi il portiere e deposita la palla in rete. Nel finale Belforte e Ferrari chiudono la gara. Parte bene la Real Borbonica che controlla e vince la prima senza sbavature subendo il gol solo nel recupero. Primi 20 minuti di equilibrio poi da un lancio sulla destra di Rossi improvviso, Capuano stacca di testa e mira l’angolino. La Gaetano Addio prova a rialzarsi ma non riesce a superare il muro difensivo. Nel secondo tempo la svolta: Gioielli spostato da terzino ad ala. Questo cambiamento tattico fa sì che il nuovo acquisto Gioelli possa mostrare tutto il suo valore e da un passaggio in profondità per Capitelli nasce il secondo gol e dopo 15 minuti arriva anche la doppietta. Gol della bandiera dei padroni di casa al 93’. La Real Spartaco vince la prima contro la Cansoccer in una gara tra 2 esperte del campionato. La squadra di casa inizia il campionato con una formazione rimaneggiata ma nonostante l’assenza dei portieri riesce a gestire la partita senza farne pesare l’assenza utilizzando un libero aggiunto nel ruolo di portiere. Partita ben giocata ed equilibrata per i primi 20 minuti, poi sbloccata da Bovienzo che per tutta la gara con le sue incursioni ha procurato molto lavoro alla squadra avversaria. Il raddoppio viene dai piedi di Avenia al 30’ che si ripete al 50’ con un gran goal. Il 4-0 lo sigla di nuovo Bovienzo servito da un ottimo Russo che esordisce in questo campionato con una buona prestazione. Il goal più bello viene però da Simonelli che chiude il risultato sul 5-0. Da registrare l’ottimo comportamento delle due squadre che sono scese in campo onorando il vero spirito di questa competizione: divertimento, lealtà ed  agonismo. Tutto facile per il Vitulazio che passa in vantaggio dopo soli 5 minuti per un autorete su punizione dal lato di Di Lillo. Primo tempo in controllo per i padroni di casa, che sprecano tre occasioni nitide con Petruzzelli. La partita sembra avviata su un binario ben preciso ma il risultato non cambia. Il secondo tempo parte subito con diversi cambi che risultano essere decisivi; difatti è bomber Cissè, giovane talento senegalese fortemente voluto dal Presidente Onorario De Cristofaro, a chiudere la gara. Una doppietta in pochi minuti chiude la gara sul 3-0 per i ragazzi di Mister Monda. Prima vittoria anche per il Sant’Anastasia che vince nettamente contro l’Indipendente di Santa Maria a Vico rispondendo di fatto al Talamonti che chiude la pratica Gabriella e porta a casa i 3 punti.

LASCIA UN COMMENTO