CASERTA – Prosegue il campionato provinciale di calcio ASI. Sui campi di Terra di Lavoro nell’ultima giornata si è iniziata a delineare la classfica, soprattutto per quanto riguardale prime 11 posizioni, valide per l’ingresso in A1. Tanti i risultati importanti, a partire dal ritorno alla vittoria dell’Audace San Marco, fino alla vittoria dello Sporting Macerata contro la “rivale storica” Rea Spartaco, passando per l’ennesimo successo di Atletico Marcianise e San Francesco Dreaming Soccer, vera sorpresa del campionato. Solo pari per i campioni in carica dello United Marcianise. Quarta vittoria consecutiva per l’Indipendente che spera nel pass per l’A1.

Le sintesi. Dura sconfitta per 3 – 1 del Victoria Casa Hirta contro la Cansoccer. Passano subito in vantaggio i padroni di casa ad inizio secondo tempo direttamente da calcio d’angolo. Bella parabola disegnata da Calvano e “aiutino” del vento a concludere l’opera. Poi, blackout totale del Victoria Casa Hirta e in 10 minuti il CanSoccer passa a condurre 3 – 1. In sequenza dormita della difesa per il pareggio, autogol per il vantaggio e rigore dubbio per la sicurezza della Cansoccer. Partita combattuta ma estremamente corretta quella disputata al Talamonti, tra la squadra locale del Talamonti Soccer e i campioni in carica dello United Marcianise, 1-1 il risultato finale, meritava qualcosa in più il team locale, ma la gara è stata uno “spot” per il torneo con le 2 squadre a cercare di superarsi a vicenda, dopo 1 gol divorato dal Talamonti con Abitabile, sono gli ospiti a passare con un bel pallonetto del centravanti su errore della difesa, il Talamonti non ci sta e reagisce colpendo la traversa con Caputi e andando più volte vicino al pareggio, per gli ospiti ci sono le solite accelerazioni di Chiavarone, devastante palla al piede. Nel secondo tempo il Talamonti chiude gli ospiti nella propria area di rigore, andando vicino al pari con Ferrara e Leone, e trovandolo su calcio di rigore con Abitabile. Termina in parità l’incontro, a vincere è stato sicuramente il calcio. Facile solo in apparenza la vittoria della Tescoma sullo Shark Team. Inizia la partita con la Tescoma padrona del campo già dai primi minuti con un impostazione del gioco dalla difesa, peró sprecando tanto sotto porta. A sbloccare la partita è Caputo che raccoglie in area un ottimo cross, dalla sinistra di Vasaruto, e mette la palla in rete. Secondo tempo identico al primo con il pallino del gioco nelle mani della Tescoma, mentre lo Shark team tenta una timida reazione senza mai impensierire il portiere avversario. Verso la metá del secondo tempo la Tescoma trova il raddoppio con Russo, dopo una splendida triangolazione con Caputo, che fa partire un potente diagonale e mette al sicuro la partita. Tris per la San Francesco, tutto cuore e inesperienza. In vantaggio per 2 a 0 si è fatta raggiungere. Le pressioni degli avversari e l’incerta direzione di gara hanno reso la partita dura e fatto crollare le certezze della  Dreaming che si cullava sulla splendida doppietta  di Delle Cave: rete al volo dal limite e altro da folletto che mette a sedere la retroguardia avversaria. Sul pareggio degli avversari Lettieri cambia modulo e toglie un nervoso e impalpabile Marchese. Piscitelli sciupa come sempre ma ci pensa il recupero Biondo a chiudere la gara, segnata dall’infortunio di  Alessandro Crisci e dalla bella prova del giovanissimo Gennaro. 9 punti in 3 partite e tanto cuore con il sogno A1 più vicino che mai. Partita senza storia alla Terra di Lavoro di Marcianise, dove l’Atleticoi locali hanno superato agevolmente il Phoenix evidenziando una netta superiorità tecnico-tattica. Il primo tempo si è concluso sul 5-0 con doppietta di Strabello e Ferrari e gol di Russo Raffaele. Nel secondo tempo ha arrotondato il punteggio il solito Ferrari, che chiude così con una tripletta. Grande fair play in campo con un solo ammonito. Al Comunale di Macerata va in scena un classico di questo Campionato Asi tra lo Sporting Macerata e la Real Spartaco. Partita molto sentita da entrambe le parti visto che sia l’anno scorso sia 2 anni fa lo Sporting non è mai riuscita a prevalere su questo avversario. Si parte e sembra una partita molto bloccata nonostante le occasioni sia da una parte che dall’altra, la squadra ospite sembra molto pericolosa nelle ripartenze e lo Sporting rischia grosso in un paio di occasioni,cerca di reagire ma la squadra di casa sembra troppo nervosa e non riesce ad esprimere il proprio gioco finendo il primo tempo sullo 0-0 ma senza creare troppi pericoli alla porta avversaria.Nella ripresa si iniziano a vedere sprazzi del vero Sporting anche se è ancora la Real Spartaco ad andare vicino al vantaggio ben sventato dall’estremo difensore Bencivenga che inchioda il risultato.Lo Sporting sale un pò con il baricentro e grazie ad un incursione di Daci su un tiro ravvicinato l’arbitro fischia il calcio di rigore per fallo di mano che Losano trasforma per l’1-0 Sporting, gli ospiti non mollano e vanno alla ricerca del pari ma in contropiede lo Sporting chiude i conti nel finale con il raddoppio di Adil e finalmente lo Sporting sfata il tabù Real Spartaco e dopo 10 Giornate è ancora in testa alla classifica con 28 Punti. Prova di forza del Real Madrill che ha la meglio su una delle campigini storiche del Terneo che però quest’anno sta avendo momenti di buio e di luce: la Gaetano Addio. Grazie a questo risultato i madrilli salgono a quota 11, a soli 2 punti dall’undicesimo posto. Vittoria di misura per l’Indipendente sulla Moving Art Academy, che giornata dopo giornata rosicchia punti e si avvicina all’undicesimo posto. Ennesima vittoria anche per l’Amatori Vitulazio che batte in casa il Gabriella.

 

LASCIA UN COMMENTO