CASERTA – Neanche il premio Oscar “maestro del brivido” Alfred Hitchcock, avrebbe immaginato un copione del genere, ma nell’ultima giornata del campionato provinciale di calcio ASI di Caserta lo Sporting Macerata, prima in classifica che però veniva da un periodo non facile, ha stravinto il big match con la seconda, il Talamonti Soccer, che nelle scorse settimane aveva mostrato i muscoli in più di un’occasione. Qualcosa si muove quindi soprattutto nei piani alti, anche grazie alla sesta vittoria consecutiva dell’Atletico Marcianise che porta i bianco blù a solo una lunghezza dalla prima.

Le sintesi. L’Audace San Marco vince in casa del Gabriella e si porta al settimo posto, tallonda il real Spartaco che in settimana recupererà la gara rinviata contro l’Indipendente. Lo United Marcianise tiene il passo delle prime battendo il Real Caivanoe portandosi a soli 3 punti dalla vetta. Vittoria anche per il San Francesco che grazie alla rete di Verdicchio al minuto 65 sblocca una gara praticamente dominata dai padroni di casa che con Marchese hanno sciupato almeno 4 occasioni da rete. Nonostante ciò hanno rischiato il ko, salvati solo dal palo alla sinistra di Morgillo. Sontuoso Falco e prove super di Guadagnino e Di Nuzzo, con il ritorno di Battisegola a dare sicurezza al reparto difensivo. Partita senza storia alla “terra di lavoro” di Marcianise, dove gli ospiti hanno onorato al massimo l’impegno sportivo, ma netta è stata la superiorità dei Marcianise, soprattutto nel primo tempo, che si è chiuso per 6 a 0. La ripresa è stata più equilibrata, ma a punteggio pienamente acquisito per i padroni di casa. Da evidenziare i quattro gol messi a segno dal centravanti del Marcianise, Dallarino. Massimo Fair-play in campo e come sempre lo sport ha vinto. Dopo la brutta batosta di sabato scorso contro l’Amatori  Vitulazio che comunque ha lasciato ben sperare la squadra per il buon match disputato, i ragazzi del Real Borbonica portano a casa i tre punti disputando un buon match, ma con quei blackout improvvisi che inducono a stare sempre sul pezzo. Partita che parte con la borbonica che fa la partita cercando più volte il vantaggio e trovandolo con Franco che con un’ ottima incornata sfrutta un corner di Santagata beffando difesa e portiere. Si getta in avanti Phoenix in modo scomposto e trova il pareggio sfruttando una punizione regalata e conclusa con un buon colpo di testa che chiude il primo tempo sull’uno pari. Inizia la ripresa e stavolta la Real Borbonica si butta anima e cuore alla ricerca del vantaggio e su una grande rovesciata di Capitelli sbuca il piede ancora di Franco che riporta la borbonica in vantaggio. Passano 10 minuti e Gioielli con un beffardo pallonetto fa il terzo gol su cui è da notare l’ottimo assist di Sibillo. Partita che sembra terminare ma ecco il blackout: confusione difensiva, centrocampo affannato e 3-2 finale. La borbonica riesce a complicarsi una partita in pieno controllo ma alla fine con tanta e immancabile sofferenza porta a casa il risultato. Vittoria del Sant’Anastasia che dopo i problemi di inzio stagione si ritaglia un posto importante tra le prime quattro del campionato. Cade invece la Gaetano Addio che ancora non è risucta a trovare la quadratura del cerchio. Colpo esterno della Cansoccer che piega il Tescoma. Primo tempo sempre di alti livelli della Tescoma che infatti si chiude col risultato di 2-0 e 2 legni colpiti. Nel secondo tempo solito calo di concentrazione e fisico e la Tescoma rimedia tre goal. Bello e divertente il pareggio tra Victoria Casa Hirta e Real Mandrill. Il Victoria fa girare bene palla, i Mandrilli stentano. La partita è nervosa, punizione dalla trequarti per i padroni di casa e la perfetta parabola di Aulicino si stampa sull’incrocio dei pali. È questione di minuti, il vantaggio arriva su cross rasoterra dalla destra. A inizio ripresa il Mandrill pareggia i conti. Bel tiro a rientrare dalla sinistra e campo viscido che da una mano. Gol da cineteca di Gioglio per il 2-1 che dura fino al 94. C’è tempo per un gol annullato al Mandrill, causa fuorigioco grandemente contestato, espulsione di Calvano e infine per il pareggio che arriva come una doccia fredda a tempo scaduto, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Netta Vittoria dell’Amatori Vitulazio sullo Shark Team che regala ai ragazzi di mister Monda il quinto posto, scavalcando il Talamonti Soccer. Partita quasi perfetta per i padroni di casa dello Sporting Macerata contro una delle squadre più ambiziose di questo campionato: il Talamonti Soccer. Parte subito forte lo Sporting avendo un ottimo approccio alla gara e dopo pochi minuti è 1-0 grazie a Losano su assist di Daci,dopo solo pochi minuto arriva il raddoppio del rientrante Merola autore di una grande partita ed è già 2-0,il Talamonti sembra accusare il colpo ma riesce a trovare il goal della speranza su calcio di rigore ed è 2-1. Le speranze degli ospiti per arrivare al pareggio aumentano ma ci pensa Cassella che raccoglie una respinta del difensore avversario e dai 20 metri fa partire un tiro non irresistibile che inganna il portiere avversario che non trattiene ed è 3-1.Nella ripresa il Talamonti attacca alla ricerca del goal per riaccorciare le distanze ma nelle ripartenze è ancora la squadra di casa a colpire con Daci su perfetto assist di Iodice che fissa il punteggio sul 4-1.Il pokerissimo arriva a pochi minuti dalla fine ancora con Daci partito sul filo del fuorigioco che salta il portiere e fissa il 5-1.

LASCIA UN COMMENTO